1+9+90=100% Social Network

Il termine social network è la traduzione letterale di rete sociale. Si tratta quindi di un insieme di individui che sono collegati fra di loro da un qualche tipo di relazione, mi sono tenuto il più vago possibile perché con questo testo cercherò di far luce, soprattutto sulle componenti psicologiche e sociali, tralasciando la parte che della struttura e le dinamiche dal punto di vista informativo e matematico della rete.

La teoria del 1 9 90
La base di questa teoria, parte identificando tre tipologie di utenti nell’ambito della rete, che consentono una interazione più o meno attiva, e sono:

Lettori
I lettori sono i fruitori passivi, coloro che utilizzano i contributi senza apportare miglioramenti o fornire alcun contributo. Non per questo si tratta di semplici lettori occasionali, potrebbero essere anche frequentatori abituali. Ma di fatto la mancanza d’interrazione li pone in un contesto passivo alla stregua di tutti coloro che utilizzano i media tradizionali. Le voci che si fanno sentire con lamentele o elogi, possiamo tranquillamente considerarli non rappresentativi. Resta il fatto che andrebbero sempre valutate le lamentele, ma comunque posizionate in un campione rispetto al totale degli utenti, questo perché il campione potrebbe essere rappresentativo. Allo stesso modo, non bisogna smettere di divulgare informazioni se si ricevono elogi anzi traetene stimoli per esprimere e divulgare il vostro sapere, non fatevi stravolgere dai numeri di accessi, tanto i primi utenti ad andarsene sono in ogni caso quelli che non si fanno sentire.

Autori occasionali
Sono persone che, oltre a usufruire dei contenuti, hanno talvolta contribuito per integrare l’informazione o commento. È importante rendere la possibilità di contribuire, così com’è importante, cercare d’ottenere dei ritorni dagli utenti nel modo più semplice possibile. Uno strumento che prevede un solo click, seppure meno esaustivo di un commento, è più semplice e quindi verrà utilizzato da più persone. Per questo motivo è utile intrecciare più fonti di feedback e non affidarsi ad un solo strumento.

Autori attivi
Sono i maggiori produttori dei contenuti della rete, partecipano con una frequenza elevata, talvolta investendo anche molto tempo, da non confondere con coloro che replicano lo stesso messaggio o chi persegue guerre d’opinioni, ma sono coloro che aggiungono informazioni in rete.

Nella rete tutto è relativo
Quanto espresso fin qui, non va di certo preso come dato assoluto, non si tratta infatti di valori fissi, ma di dati indicativi, che consente anche di riflettere sulla crescita delle comunità, che si sviluppano intorno agli spazi più interattivi come lo sono i social network. Con l’aumentare della longevità si tenderà a farsi sempre più evidente il divario fra attivi e lettori, mentre pian piano che la rete sociale si evolve tale numero crescerà sempre più lentamente, ed è possibile ipotizzare una crescita lineare, mentre i lettori aumenteranno esponenzialmente. È importante fare questa osservazione perché porta a dimensionare correttamente i valori statistici d’accesso, all’interno di un contesto sociale moderno, e soprattutto interconnesso tramite le nuove tecnologie. Possiamo infatti stimare che il concetto di ‘relazione sociale attiva’ sia cambiato con questi nuovi media e sia diventato più elastico, abbassando la soglia necessaria a considerare vicino qualcuno.

La morte del PC
Da non sottovalutare che con l’evolversi delle nuove tecnologie, sviluppate per agevolare l’utente finale, anche i frequentatori della rete cambieranno drasticamente, è plausibile prevedere che per comodità gli attuali computer verranno rimpiazzati nei prossimi anni, questo perché per un lettore sarà preferibile utilizzare strumenti finalizzati più alla lettura, con predisposizione alla scrittura il minimo indispensabile per interagire con i contenuti, piuttosto che accendere un PC, mentre è molto più facile una console da gioco interconnessa, piuttosto che perdere tempo in configurazioni e aggiornamenti hardware per restare all’avanguardia con gli ultimi titoli, ma di questo ne parleremo tra un paio d’anni. ;)

237