L’economia alla portata di tutti

Nell’articolo new economy ho cercato di mettere in guardia sui rischi che si corrono quando si esaltano le nuove tecnologie per minimizzare i rischi reali di un mercato allo sbando, ed è sconcertante osservare come, di fronte alla più grande crisi economica che si è abbattuta, nessuno abbia tentato un’analisi delle sue cause profonde e vere, ma essa sia vissuta ed accettata come una sorta di fatalità biblica.

In realtà se non si individuano le cause del male, non si possono neppure determinare delle soluzioni valide.

Il fatto è che individuare le cause vere della crisi significa mettere sotto accusa il “pensiero unico” dominante in materia economica che attraverso gli organismi internazionali come il Fondo Monetario, Banca Mondiale, WTO, cui ha finito con l’accodarsi la Commissione di Bruxelles e che gli Stati Uniti hanno imposto a tutti i Paesi dell’Occidente e di riflesso a tutto il mondo.

La crisi che ha investito con particolare violenza l’Italia è in realtà la somma di quattro crisi che interagiscono tra loro, alimentandosi l’un l’altra.

A questo punto è plausibile pensare che chi ha provocato questa situazione, difficilmente posso trovare una via d’uscita, ed è per questo che con amici della rete del blog di Beppe Grillo movimento 5 stelle Roma abbiamo pensato di portare la finanza in piazza.

Perché noi cittadini vogliamo capire cosa ci nascondono o hanno nascosto fino ad ora, ed allora abbiamo invitato persone che saranno presenti per informarci e rispondere alle nostre domande in un incontro dibattito aperto a tutti, uno spazio dove i cittadini potranno dire la loro sui temi di attualità economica e finanziaria. Il tutto sotto la regia imparziale della piazza virtuale che è la rete, pronta a riportare ogni voce, senza censure.
In questo incontro parleremo di: debito sovrano, politica monetaria europea, fondo salvastati, rating sugli Stati sovrani.

Che si traducono nei seguenti concetti:
1) Viva il debito quando è sano, finalmente qualcuno ce lo spiega e risponde alle nostre domande
2) Come l’Europa potrebbe uscire dalla crisi con due semplici mosse senza tutte le lacrime e sangue imposte da questo governo
3) Chi sta veramente dietro lo spread, ovvero quanto continuiamo a prenderci in giro parlando di crisi.
4) Cos’è la borsa oggi e che significa, perché di fatto si presta sempre meno allo sviluppo delle imprese e più alla speculazione.
5) Nessuno ha raccontato cosa sta succedendo con il Fondo salvastati, ovvero c’è uno spudorato tentativo di farci rinunciare alla sovranità dando le chiavi del potere a forze del tutto irresponsabili e immuni dalle conseguenze delle loro azioni.

Questi i temi trattati, chiunque può inviare le proprie domande e partecipare al dibattito, saranno presenti per informarci e rispondere alle domande gli esperti;
Alfonso Scarano – Paolo Sassetti – Giorgio Vitangeli

La materia è un po’ ostica e molti termini tecnici usati nel mondo della finanza per il cittadino comune sono incomprensibili, per questo abbiamo pensato di far condurre e moderare il dibattito al giornalista scrittore Filippo Barone che ci farà da traduttore

Se avete domande scrivete tranquillamente e saranno messe in piazza, dopotutto nell’era dell’informazione, restare ignoranti è una scelta

Appuntamento
Domenica 4 Novembre 2012 dalle 16:00 alle 18:00
Sala Ouverture – Via Tripoli, 22, Roma

Vi aspettiamo

Similar Articles

Storie Hacker 1980 Gli anni ’80 saranno ricordati come l’epoca d’oro degli hacker ma anche come il periodo in cui si assiste a una sorta di “tradimento” dell’etica hacker. Con
Cyber Politica Nel cyberspazio c’è un limite intrinseco per ogni tentativo di strutturazione di gruppi politici che vanno al di la dei canoni dettati dai sistemi consolidati nel reale,
Internet Inizio questo breve viaggio, parlando della rete delle reti: Internet. La storia di Internet si è evoluta attraverso molte tappe, spinta dall’idea di una rete informatica che
Il fardello del non esser... Solo una società fondata su una vera uguaglianza può garantire la coesione sociale necessaria ad affrontare le difficili prove del nostro tempo. La crisi del concetto di
Ciao Anti Digital Divide Mentre la rete oggi più che mai ha bisogno di difendere la propria libertà da continui attacchi da parte di coloro che cercano il controllo, accade che
Quando la Rete non pesca La rete, quel complesso fenomeno di interrelazioni umane, economiche, sociali, culturali, per cui tutto il mondo sarebbe attraversato da una rete di maglie connettive omologanti e livellanti,
No copyright Ciò che è di questo mondo ha un prezzo. Nulla sembra sottrarsi a questa legge imperativa. Qualunque cosa desideriamo, la dobbiamo pagare. Il copyright, la «riserva del
Cos’è la Connettività? Per Connettività intendo la fornitura di un servizio da parte di uno o più enti che garantiscano l’accesso alla rete.